HOME

 

Nativa di San Pietroburgo. Figlia d’arte, il padre un noto designer di vetro e cristallo, la madre pittrice e scenografa.

Nel 1988 acquisisce il diploma dell’Accademia dell’Arte e Design nella sua città natale con la specializzazione in ceramica e vetro. Negli anni successive si occupa di pittura ad olio, pittura sul vetro, illustrazioni di libri. Partecipa a diverse mostre ed esposizioni nel suo paese ed all’estero. Dal 1991 fa parte dell’Unione Degli Artisti di Russia. Dopo un paio di viaggi in Italia (1995, 1996) si innamora delle colline toscane, dove ormai da più di 15 anni vive e lavora tra San Pietroburgo ed Italia. Modella la creta, lavora al tornio, dipinge piatti e tele nel suo studio di Gombitelli (antico paese situato sulle colline tra Lucca e Camaiore).

Le fonti della sua ispirazione si ritrovano nell’arte tradizionale russa, icone, arte popolare, giocattoli di legno e creta dipinti, ma, anche, calligrafia orientale, statuette di Tanagra, anfore greche ed etrusche, maiolica italiana.

” … Il mio viaggio  verso la “Bella Italia” è cominciato tanti anni prima di averla visitata. La conoscevo di già attraverso la sua musica, l’arte, il grande cinema italiano. All’Ermitage, dove andavo spesso, la sala delle maioliche italiane era tra le mie preferite. In particolar modo una vetrina delle manifatture di Montelupo Fiorentino. Queste immagini di cavalieri del settecento così moderni ed espressivi mi hanno totalmente rapita.

I commenti sono chiusi.